Suggerimenti, idee, tutorial, tutto per farti imparare e divertire!

E' la visione "fluttuante" dei singoli ingredienti che cadendo dall'alto verso il basso, vanno a comporre un hamburger.

E' uscito oggi un articolo su Wired dove in un video del "dietro le quinte" viene spiegato tutto il lavoro che sta dietro nel realizzare un video del burger drop.

Il regista Steve Giralt, ha impiegato ben un mese di lavoro, per far comporre alla perfezione il suo burger a mezz'aria, guardate il video della realizzazione.

Personalmente, un paio d'anni fa, incuriosita da questa tecnica, ho provato a riprodurre la stessa cosa in uno scatto fotografico.
Dopo aver studiato e provato più volte varie soluzioni, ecco come ho realizzato questo scatto:

Ho allestito il set utilizzando uno pannello bianco in pvc piegato ad "U", ho posizionato un flash davanti e due laterali. Sopra di esso, ho messo un cilindro in vetro con sopra ancora un "separa cd", questa era la mia base dove posizionare i singoli ingredienti.

Fondamentale l'uso del cavalletto, i singoli scatti devono avere sempre la stessa identica angolazione.

Si passa alla preparazione dei singoli ingredienti in questa sequenza consigliata: prima i freschi, poi i cotti e per ultimi quelli con le salse.

Posizionare quindi prima l'insalata e scattare, successivamente le fette di pomodoro avendo cura di coprire bene la base.
Grigliare quindi la carne, la cipolla e il bacon posizionarli uno dopo l'altro ed eseguire lo scatto.
Passare ora alla base del panino, grigliare leggermente il pane per renderlo più duro e spalmare sopra di esso la salsa, posatelo sul cd e scattate.
Il formaggio, qui serve un piccolo trucchetto, provare prima la disposizione delle fette sul cd, toglierle e passarle qualche secondo nel microonde in modo che diventino molli e leggermente colanti, riposizionarle sul cd e scattare immediatamente prima che il formaggio si allunghi troppo.
Ultimo, il più complicato, la parte superiore del pane con la salsa; scaldare il pane sulla griglia per qualche minuto in modo da colorirlo e indurirlo, stendere uno strato di salsa e appoggiatelo sul cd. Con l'utilizzo di un cottonfioc, aggiungete alcune gocce di salsa lungo il perimetro frontale, scattate prima che vi coli tutto a terra.

Una volta finiti gli scatti, si passa alla post produzione, i singoli scatti andranno ripuliti della base in vetro e montati poi uno sotto l'altro come nello scatto definitivo.

Ecco qua il mio metodo per presentare un "panino esploso", provateci e fatemi sapere! 
 

Cerca nel blog

Scarica Cucina e Fotografia

Fotografare il cibo non è così semplice! Ci sono regole e accorgimenti che non si possono ignorare, se si punta a risultati soddisfacenti.
Ricette gustose, per ogni piatto realizzato, alcuni trucchi di foodstyling e lo schema delle luci per poter realizzare gli scatti da condividere con gli amici.

 

Scopri Cucina e Fotografia

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la nostra politica relativa ai cookie.